vocabolario nautico glossario

Vocabolario nautico

A

Abbattere

Far ruotare orizzontalmente la barca cambiando mura col vento in poppa (strambare sinonimo)

Abbattere in carena

Manovra effettuata per poter carenare l'imbarcazione per compiere lavori alla carena, pulizia/pitturazione, quando si è vicini alla costa, utilizzando drizze fissate a terra

Abbisciare

Sistemare una cima avvolgendola su se stessa in larghi cerchi al fine di poterla svolgere senza problemi

Abboccare

Sbandamento dell'imbarcazione che porta la falchetta a pelo d'acqua o che la fa entrare dentro

Abborda

Comando dato ad un'imbarcazione per far si che si accosti

Abbordare

Affiancarsi di una imbarcazione ad un'altra

Abbordo

Scontro involontario tra 2 imbarcazioni in mare

Abbozzare

1. mettere una bozza su di un cavo per tenerla tesa mentre si fa girare la bitta;

2. agganciare le bozze alla catena di un catamarano per non far compiere volte anomale sull'ancora dello stesso

Abbrivare

Dare forza di spinta all'imbarcazione facendola accellerare tanto da renderla manovrabile col timone

Abbrivio

Movimento di inerzia impresso all'imbarcazione una volta terminata la spinta data alla stessa dalle vele o dal motore

Accollo (A collo)

Manovra effettuata grazie alla vela (normalmente il fiocco) che si gonfia sopravvento, per fermare o far girare l'imbarcazione

Accostare

1. indirizzare la prua della barca a sinistra per impostare la rotta scelta

2. accostare l'imbarcazione ad un pontile o banchina o ad altra imbarcazione

Accostata

Cambiamento di rotta

Acque territoriali

Fascia di mare che va dalla costa fino a12 miglia

Addietro

Parte di imbarcazione a poppavia della sezione maestra. 'Avanti' si definisce la parte opposta

Addugliare

Raccogliere un cavo a spirale, arrotolandolo su se stesso effettuando dei giri (duglie)

Afforcare

Calare 2 ancore, sulla sinistra e sulla destra in maniera tale che l'imbarcazione abbia una buona tenuta in caso di cattive condizioni meteo

Agghiaccio

Tutto il sistema di parti meccaniche che servono a dar movimento al timone

Agghindare

tesare lo stracco per dare tensione e curvatura all'albero

Aggottare

Gettar fuori l'acqua entrata in una barca. (sgottare)

Agguantare

Fermare lo scorrere di un cavo o catena o smettere di tirarlo mantenendolo fermo

Agugliotto

Parte maschio della cerniera del timone agganciata allo stesso che serve a dar sostegno allo specchio di poppa ed alla rotazione. Esso viene attacato alla parte 'femminella' quando si procede al montaggio del timone

Alaggio

Tirare fuori dall'acqua un'imbarcazione, a secco, solitamente per effettuare manutenzioni o rimessaggi o durante i periodi invernali

Alambardata

Movimento orizzontale ad otto scatenato dal vento che viene impresso ad un'imbarcazione che è alla fonda o all'ancora

Alare

Tendere con forza in maniera verticale od orizzontale un cavo o una cima

Alberare

Innalzare l'albero di una barca bloccandolo con il sartiame. Contrario: disalberare

Alberatura

Tutti gli alberi completi di accessori di un'imbarcazione

Albero

Palo cilindrico verticale sistemato in coperta che per le imbarcazioni a vela serve a sorreggere le stesse. Può trovarsi anche su barche a motore per altri scopi

Alette di rollio

Materiale fissato alla carena dell'imbarcazione al fine di sminuire l'effetto del rollio dell'imbarcazione stessa

All'abbordo

Comando per lo più militare che indica il procedere di una nave al bordo di una nave nemica

Alla cappa

Andamento cauto dato all'imbarcazione in andatura portante in casi di condizioni meteo avverse

Alla fonda

Dopo aver calato l'ancora un'imbarcazione viene definita alla fonda, ovvero ancorata

Alla lunga

Cavo di ormeggio di prua, detto barbetta e di poppa, detto codetta, che si distanzia dall'imbarcazione al fine di evitare movimenti in avanti od indietro della stessa

Alla poggia

Indica l'allontanamento spostamento della prua dell'imbarcazione dalla direzione da cui tira il vento. Lo spostamento verso la direzione del vento è detto orzare

Alla ruota

Ancoraggio effettuato utilizzando un'unica ancoraggio

Allascare o lascare

Allentare la vela diminuendone l'angolo di incidenza. Il contrario di cazzare

Alla via

Ordine conferito al timoniere che indica il mantenimento di una certa rotta acquisita

Alleggio

Piccoli buchi praticati sul fondo dello scafo al fine di consentire la caduta dell'acqua quando un'imbarcazione è in secco. Normalmente le imbarcazioni hanno aleggi automatici posti per lo più nello specchio di poppa o sul fondo del pozzetto. I tappi degli aleggi vengono chiamati zaffo

Allestimento

Insieme di accessori, attrezzature ed impianti montati sugli scafi

Allineamento

Avviene durante la navigazione quando viene a verificarsi l'allineamento di 2 punti notevoli

Allibo

Operazione effettuata per lo più da navi da carico per poter diminuire il pescaggio dell'imbarcazione e facilitarne così l'attracco

Allunamento

Curvatura tondeggiante di uno o più lati di una vela che serve a rendere la stessa più o meno grassa. Si dice che una vela risulta piatta quando ha scarso allunamento.

Altezza metacentrica

Indica la Distanza tra metacentro e baricentro ed è utilizzata come Unità di misura che serve ad indicare il livello di stabilità di un'imbarcazione

Al traverso

Direzione verticale rispetto all'asse longitudinale dell'imbarcazione

Altura, navigazione d’altura

Tipo di navigazione effettuata su imbarcazioni oltre le 6 miglia

Amantiglio

Cima usata per sorreggere il boma fino a che la randa non viene drizzata oppure utilizzata per alzare il tangone manualmente a prua dell'imbarcazione

Ammainare

Abbassare, tirare giù. Solitamente riferito a vele, carichi sospesi o bandiere

Ammanigliare

Congiungere 2 spezzoni di catena o cavo metallico utilizzando una falsa maglia oppure un grillo, anche l'unione tra un cavo e la catena alla cicala dell'ancora o ad una boa di ormeggio

Ammarrata

Termine riferito all'ancora sul fondo quando la cima o la catena della stessa risultano essere impigliate su una marra tirando quindi l'ancora nel senso opposto

Ammiragliato

Modello di ancora più conosciuta

Andatura

Direzione assunta dalle imbarcazioni rispetto alla provenienza del vento. 4 sono le andature principali: in bolina,traverso,lasco e poppa

Antenna

Accessorio montato sull'albero inclinandolo verso poppa che viene usato per armare le vele latine

Anca

Parte laterale arrotondata dell'imbarcazione laddove inizia a formare la poppa.

Àncora

Oggetto pesante solitamente in ferro o acciaio che serve, una volta calato a mare agganciandolo ad una cima o una catena, a mantenere l'imbarcazione in posizione. Ne esistono di diversi tipi in base anche alle qualità del fondale marino, ad esempio la DANFORTH identifica un tipo di ancora adatto alla sabbia mentre l'acronimo CQR o la DELTA identificano le ancore da fondale misto

Ancora di posta

È l'ancora che viene utilizzata normalmente, detta anche di servizio.

Ancora galleggiante

Attrezzo che viene trascinato da un'imbarcazione al fine di rallentare l'andatura in casi di meteo avverso

Ancoraggio

Viene riferito alla porzione di mare posta al riparo dai venti e ridossata dal mare aperto, che abbia inoltre un fondale che tenga al meglio l'ancora di un'imbarcazione, nella quale poter stare alla fonda senza pericoli di sorta

Ancorarsi

Bloccare l'imbarcazione al fondale marino servendosi dell'ancora oppure di cime e/o catene

Andatura

È l'angolo che viene a crearsi considerando sia la direzione del vento che quella della prua di una barca a vela

Anemometro

Strumento che serve a misurare e determinare sia la velocità che la direzione del vento. Unitamente al segnavento forma la cosiddetta stazione del vento

Anodo sacrificale

Piastra in zinco posizionata sullo scafo metallico di una barca al fine di assorbire tutte le correnti elettriche o galvaniche che vengono a crearsi in acqua proteggendo cosi lo scafo ed altre parti dell'imbarcazione da processi corrosivi

Antivegetativa

È una vernice dalle speciali qualità compositive che viene utilizzata sulle carene delle barche al fine di diminuire drasticamente le incrostazioni portate dalle alghe e soprattutto dai denti di cane

A picco

Posto verticalmente

Apostoli

Sono 2 pezzi della struttura di un'imbarcazione che vengono inseriti alla ruota di prua al fine d sorreggere il fasciame

Apparecchio di timone

Tutti gli elementi che fanno si che girando la ruota del timone si muova la pala

Appennellare

Operazione effettuata prima di calare l'ancora mettendola in posizione prima di essere usata

Appennellata

Riferito ad ancora filata poco fuori dalla cubia per far si che rimanga appesa alla catena in maniera tale da poter esser lavata dal fango o da poter esser pronta ad esser calata

Approdare

Tutte le manovre adottate in fase di avvicinamento alla riva o spiaggia

Approvvigionamento

Attività atta a fornire all'imbarcazione tutto il necessario per esser pronta a navigare, dalle attrezzature necessarie alla manutenzione alla fornitura di viveri e bevande per l'equipaggio

Arare

Riferito ad ancora che non attacca al fondale e viene trascinata sia per azione del vento che delle correnti a causa della brevità del calumo

Arcaccia

Sezione centrale della poppa di una barca

Arenarsi

Incastrare la chiglia dell'imbarcazione in un basso fondale sabbioso o fangoso

Argano

Strumento meccanico utilizzato per sollevare carichi o per dare trazione a cavi, funi o catene

Armatore

Responsabile delle attività di una nave. L'armatore può anche non esserne il proprietario

Armamento/Armo

Caratteristiche di tutto l'equipaggiamento utilizzato per la navigazione di un'imbarcazione nonché del suo equipaggio

Arrembaggio

Manovra effettuata da una nave al fine di agganciare un'imbarcazione nemica per impossessarsene

Arrestatoio

Strumento a leva situato tra salpancore e occhio di cubia in coperta dell'imbarcazione che serve ad abbozzare la catena dell'ancora

Arridatoio

Detto anche tornichetto o tenditore. Serve a gestire le tensione delle manovre dormienti, delle sartie

Arsenale

Stabilimento nel quale vengono riparate le navi

Assucare

Tirare verso di sé, stringere a sé.

Astuccio

Componente dell'imbarcazione nel quale viene fatta passare l'asse portaelica

Attacco del boma

Vedere 'trozza'

Attraccare,Attracco

Accostamento ed ormeggio in banchina di un'imbarcazione

Avaria

Guasto, malfunzionamento attribuibile all'imbarcazione o al suo carico

Avvisi ai naviganti

Insieme di notizie riferite a meteo, porti e quant'altro può essere utile alla navigazione. Gli avvisi più urgenti vengono solitamente diramati via radio

Avvistare

Riconoscere un oggetto, (costa, altra imbarcazione, cetaceo, ecc...) osservandolo da lontano

Avvolgisagola

Piccola base a forma di H sulla quale viene avvolta la sagola

Azimut

Direzione di un punto osservato rispetto al nord

B

Babordo

Guardando un'imbarcazione da poppa il suo lato destro

Bacino

Luogo in cui vengono effettuate lavori di riparazione e manutenzione alla carena dell'imbarcazione

Baffi

Sono le onde che vengono a formarsi dalla prua di un'imbarcazione in navigazione

Baglio

Elemento di imbarcazione che serve a rinforzare la struttura atta al mantenimento della coperta. Viene anche definita baglio massimo o baglio maestro la larghezza massima di un'imbarcazione

Bagnasciuga

Parte posta nel mezzo tra l'opera viva e quella morta

Ballast

Zavorra. Per le imbarcazioni da regata viene utilizzato il sistema water ballast, grazie al quale per mezzo di pompe vengono spostate quantità di acqua tra alcuni serbatoi al fine di dare all'imbarcazione maggior peso sopravvento

Balumina

Bordo di uscita di una vela

Banchina

Punto di attracco delle imbarcazioni al fine di agevolare le operazioni di carico e scarico merci e di imbarco e sbarco dei passeggeri

Bando

Regole e caratteristiche di una competizione. Il termine lasciare in bando significa invece abbandonare

Barbotin

Barbotin o ruota a impronte, è uno strumento dell'argano salpancore nel quale vengono ingranate le maglie della catena dell'ancora per salparla

Barcarizzo

Scaletta utilizzata sulle murate dell'imbarcazione per facilitare la salita o la discesa. Viene definita barcarizzo anche la passerella usata per collegare un'imbarcazione al molo

Barra

Asta direzionale del timone fissata sulla testa dello stesso

Base

Lato di vela più basso posto tra l'angolo di mura e quello di bugna

Base misurata

Rettilineo di una porzione di mare utilizzato per effettuare prove di velocità delle imbarcazioni

Bassofondo (o basso fondo)

Area marina scarsamente profonda

Batimetrica

Linea di profondità uguale

Batiscopio

Strumento utilizzato per l'analisi visiva dei fondali poco profondi

Battagliola

Recinzione perimetrale dell'imbarcazione composta di aste verticali collegate tra loro da cavi metallici o corde

Battello-fanale

Battello / scafo ancorato in acque dal fondale basso ed utilizzato come fanale o faro in mare laddove non fosse possibile costruire un faro o fanale fisso

Battura

Scanalatura verticale presente sui lati della chiglia per quanto riguarda gli scafi in legno, che viene utilizzata per l'inserimento del primo corso di fasciame

Beccheggio

Per quanto riguarda le imbarcazioni, oltre ad essere inteso come rotazione di un oggetto attorno all'asse trasversale, viene inteso anche come il movimento oscillatorio effettuata dalla prua e dalla poppa dello scafo quando alternandosi si immergono e riemergono dall'acqua

Bigo

Detto anche 'picco di carico', il bigo è una gru a palo situata sui ponti esterni delle navi merci utilizzata per le operazioni di carico e scarico delle stive

Bigotta

Pezzo di legno schiacciato con scanalatura perimetrale atta all'applicazione dello stroppo utilizzato per lo più nelle barche a vela. Presenta inoltre dei fori dai quali vengono fatti passare i cavi con i quali si tendono le sartie o gli stralli

Biscaglina

Piccola scala di corda ai quali sono applicati degli scalini in legno detti tarozzi. Viene utilizzata sui lati dell'imbarcazione al fine di facilitare la salita di chi si è accostato

Biscia

Sono le incisioni applicate a tutti i madieri e servono ad incanalare senza intoppi l'acqua accumulata tra le madiere al fine di indirizzarla verso il pozzo della poppa di sentina

Bitta

Bassa e robusta colonna, sia di ferro che di acciaio, che viene fissata sulle banchine dei moli ed ha la funzione di avvolgere su se stessa i cavi o cime di ormeggio. Si trovano anche sui ponti scoperti delle imbarcazioni e vengono utilizzate per assicurare le cime d'ormeggio. Le bitte di piccole dimensioni vengono chiamate più propriamente gallocce

Boa

Oggetto galleggiante assicurato al fondale a scopo di segnalazione o di ormeggio

Bocca di granchio

Cerchio metallico con una apertura sulla parte superiore che viene fissato sull'imbarcazione e dal quale viene fatto passare il cavo o cima di ormeggio

Boccaporto

Fenditura presente sul ponte o sulla tuga che serve ad areare ed illuminare gli spazi sottostanti oppure a facilitare le operazioni di carico delle stive. Sulle imbarcazioni a vela può esser scorrevole. Tale apertura viene sigillata ermeticamente tramite vetri o pannelli di plastica trasparente per impedire che l'acqua entri sottocoperta durante la navigazione

Bolina

Tipo di andatura impressa dalle barche a vela che fa si che l'imbarcazione riesca a risalire il vento sostenendo un angolo col vento reale solitamente compreso tra i 60° ed i 25°

Boma

Trave attaccata all'albero dell'imbarcazione per mezzo di uno snodo detto trozza utilizzato per sorreggere la base della randa. Il boma può avere una inclinazione differente rispetto all'albero. Può esser di diversi materiali quali legno, alluminio, carbonio e via dicendo

Bompresso

Tipo di antenna agganciata sulla prua delle barche in maniera orizzontale che serve a murare le vele come il gennaker ad esempio. Può esser fatta di differenti materiali quali alluminio, carbonio...

Bonaccia

Assenza o quasi di vento

Bordo

- viene così indicato il fianco della nave. Dei vari termini utilizzati tra i più comuni abbiamo: 'a bordo' = sulla nave, 'fuori bordo' = all'esterno del perimetro della nave ma in prossimità ad essa, 'sotto bordo' = sul molo / banchina nei pressi dell'imbarcazione, 'entrobordo' = utilizzato per indicare i motori che si trovano internamente allo scafo al contrario dei 'fuoribordo'

- è anche così definito il percorso effettuato dall'imbarcazione mantenendo le stesse mure al vento od il tratto percorso dalla stessa compreso tra 2 cambi direzionali come 'virate o abbattute'

Bordo libero

Parte dell'imbarcazione situata tra la falchetta, le delimitazioni dello scafo in coperta e la line di galleggiamento

Borello

Cilindrico piolo in legno atto a collegare 2 cavi per mezzo di occhielli posti alle sue estremità

Borosa

Tipo di cima che viene utilizzata al fine di ridurre la porzione di randa che viene esposta al vento quando esso diventa troppo forte. Tale manovra viene definita 'mani di terzaroli'

Bozza

Ritenuta su un cavo o catena

Bozzellame

Insieme dei bozzelli

Bozzelleria

Luogo all'interno degli arsenali adibito alla lavorazione dei bozzelli

Bozzello

Carrucole di varie dimensioni utilizzate in marina, tra i più conosciuti citiamo il bozzello stroppato in cavo, bozzello semplice, doppio o triplo, il bozzello di ritorno e quello a cilindri

Bracciare

Tirare a se o meglio cazzare il braccio di un pennone o del tangone dello spinnaker

Braccio

Cavo utilizzato per la regolazione orizzontale di un pennone. Indica inoltre la manovra di regolazione orizzontale del tangone sulle imbarcazioni con armo bermudiano

Brancarelle

Buchi o maniglie di cavo posti lungo le cadute delle vele

Briccole, o bricole

Insieme di pali che vengono assicurati nei basso fondali per segnalare il percorso navigabile

Buco del gatto

Piccola e stretta apertura rotonda che serve a far passare la coffa

Bugliolo

Secchio o recipiente per liquidi

Bugna

- angolo della vela che si trova sul suo retro in basso e nel quale vengono introdotte le scotte o manovre

Bulinchia

Meccanismo di serraggio di un osteriggio o passa uomo

Bulbo

Parte dello scafo a forma di siluro posto al termine della pinna di deriva che serve da zavorra all'imbarcazione migliorandone la manovrabilità e la stabilità in caso di mare mosso

Burrasca

Condizione particolare del vento a mare, pari ad una velocità compresa tra i 34 ed i 40 nodi e corrispondente alla forza 8 della scala Beaufort, che fa si che le creste di mare createsi formino piccoli vortici di spruzzi che vengono aspirati dal vento

Bussola

Strumento di rilevazione della posizione o della rotta provvisto di un dispositivo che indica costantemente la posizione del nord magnetico

Buttafuori

Piccolo braccio utilizzato per far protendere qualcosa fuoribordo. Definito anche Jockey Pole ha per lo più il compito di evitare che il braccio dello spinnaker possa urtare e danneggiare il sartiame

C

Cabestano

Argano con tamburo verticale

Cablotto

Cavo utilizzato per fissare l'ancorotto, ovvero un'ancora di modeste dimensioni a poche marre. Utilizzato soprattutto sulle lance

Cabotaggio

Tipo di navigazione effettuata mantenendo la costa

Caduta di poppa

Parte posteriore o poppiera di qualsiasi cosa posta in verticale

Caduta di prua

Parte anteriore o prodiera di qualsiasi cosa posta in verticale

Cala

Insenatura di modeste dimensioni

Calafato

Professionista abilitato ad effettuare l'operazione di calafataggio

Calafataggio

Lavorazione effettuata alle fessure poste tra i comenti del fasciame utilizzando materiali specifici al fine di rendere stagno gli scafi in legno

Calcagnòlo

Parte posta più in basso del dritto del timone o dritto di poppa ove viene inserita l'ultima femminella del timone

Calùmo

Indica la lunghezza della cima o catena alla quale è agganciata l'ancora, maggiore sarà tale lunghezza e più resistenza opporrà l'ancora

Cambusa

Sistemazione dei generi alimentari in barca

Campo di giro

Indica l'area circolare che serve ad una barca ormeggiata su una boa per poter ruotare grazie al vento o alle correnti senza andare a urtare altre imbarcazioni

Canaletta dell’albero (o del boma)

Parte dove viene inserita la ralinga della randa

Candeliere

Paletti metallici posti lungo il perimetro dell'imbarcazione o la falchetta nei quali vengono fatte passare dei cavi metallici chiamati draglie. Tutti i candelieri insieme alle draglie formano una vera e propria recinzione di sicurezza attorno alla barca e viene definita battagliola

Cappa,In cappa,Alla cappa

Tipo di andatura propria delle imbarcazioni con condizioni metereologiche avverse. Esistono vari tipi di cappa:

. cappa inerte: con la barca in bolina, la tormentina cazzata al centro e la randa lasciata appena fileggiare

- cappa filante: con l'imbarcazione che poggia di alcuni gradi al fine di portare così la randa riducendo lo scarroccio ed aumentando il movimento in avanti

- cappa secca: quando durante una tempesta la barca procede senza vele (a secco di vele) portandosi al traverso ma preservando una velocità tale da rendere manovrabile il timone

Molti velisti al giorno d'oggi utilizzano il termine mettersi alla cappa come sinonimo del più corretto termine 'mettersi in panna'

Caponare o capponare

Assicurare l'ancora salpata ad un grosso paranco, detto anche cappone, e muoverla di fianco alla prora nel punto di sgombero utilizzato durante la navigazione

Capone o cappone

Grosso paranco allocato a prora nella posizione detta di sgombero durante la navigazione, formato da un cavo passante, un triplo bozzello mobile e tre pulegge di una gru

Carabottino

Griglia calpestabile formata da piccole assi di legno

Carbonera

Tipo di vela

Carena

Parte immersa in acqua dello scafo di un'imbarcazione, denominata anche opera viva

Carenaggio, Fare carena,

Operazione di pulizia e riverniciatura della carena , per mezzo di vernici antivegetative, al fine di rendere più veloce l'imbarcazione eliminando ogni incrostazione

Caricabasso

Grazie ad un sistema di pulegge e carrucole indica la manovra con la quale viene collegato il boma al piede dell'albero venendo a creare un triangolo quasi equilatero. Utilizzata soprattutto in condizioni di vento forte o andatura portante per mantenere saldo in posizione il boma facendo si che la randa resti in tensione (vang). Indica inoltre la manovra che collega anche il tangone al piede dell'albero facendo si che, utilizzando anche la manovra 'carica alto', il tangone resti in posizione orizzontale

Carteggio

Operazioni effettuate su carta nautica per poter tracciare la rotta, i punti nave e quant'altro con lo scopo di programmare la navigazione. Tra gli oggetti essenziali per poter eseguire il carteggio ricordiamo una carta nautica relativa alla zona marittima in cui si naviga, delle squadrette, un compasso, matita, gomma...

Casseretto

Piccolo piano sopraelevato rispetto al ponte di coperta situato sia a poppa che a prua dell'imbarcazione al fine di aumentare l'altezza interna sottocoperta ed offrire maggiore visuale

Cassero

Struttura posta sopra il ponte di coperta e da esso sostenuta, ampia quanto tutta la larghezza dell'imbarcazione. Se tale struttura non copre l'intera larghezza della nave viene denominata 'tuga'

Castagnola

Vedere 'galloccia'

Castello

Tipo di sovrastruttura dell'imbarcazione

Catamarano

Tipo di imbarcazione composta da 2 scafi simmetrici o meno, ideale per le crociere grazie agli spazi più ampi, sia interni che soprattutto centralmente, ed alle sue prestazioni con vento leggero e costante

Catenaria

Effetto subito dallo strallo di prua quando con meno tensione sulla drizza del fiocco, riceve una forza laterale impressa dal vento che spinge sulla vela

Cavallino

Profilo curvo longitudinale che viene dato ai ponti delle imbarcazioni,soprattutto verso prora, al fine di migliorare le qualità nautiche

Caviglia

Attrezzo utilizzato per effettuare lavori sulle cime come ad esempio l'impiombatura di un cavo

Cavigliera

Anello forato posto sulle basi di un albero utilizzato per riporvi le caviglie

Cavitare, Cavitazione

Fenomeno fisico che viene a crearsi quando l'elica di un'imbarcazione si muove rapidamente in acqua andando a generare delle cavità, dovute all'effetto della velocità, che vengono riempite dai vapori dell'acqua rischiando di avere un effetto corrosivo sulle pale dell'elica

Cavo

Termine usato generalmente come sinonimo di corda, fune e canapo

Cazzare

Tendere verso di sé una fune o una cima

Ceppo

Indica la parte diagonale posta sulla estremità superiore dell'ancora che serve a far si che la stessa non possa girarsi lateralmente non facendo presa sul fondale

Cerata

Capo impermeabile utilizzato in caso di pioggia o schizzi con cattive condizioni metereologiche

Cerchio azimutale

Oggetto circolare che viene posto sopra la bussola al fine di rilevare rotte o posizioni

Cerchio capace

Incontro dei punti da dove vengono visti due oggetti aventi la stessa differenza di rilevamento

Cerchio di ugual distanza

Incontro dei punti che distano in egual misura dal centro

Charter

Noleggio/ fitto imbarcazioni. Viene anche usato per indicare una barca presa a noleggio

Chiesuola

Indica la colonna e la custodia, fatte di metallo, che servono a sorreggere e proteggere la bussola magnetica

Chiglia

Elemento continuo e fondamentale di uno scafo, solitamente una trave posizionata nel mezzo della carena, che si estende da prua a poppa longitudinalmente. Vengono innestati sulla chiglia tutte le altre componenti dello scafo dell'imbarcazione

Cicala

Grossa maniglia o anello in ferro posto sulla parte superiore del fusto dell'ancora al fine di agganciare la catena

Cima

Indica una corda o una fune

Cinta

E' il primo strato del fasciame posto sui fianchi dell'imbarcazione

Circumnavigare

Navigazione compiuta costeggiando un'isola o continente

Classe velica

Sono tutte le regole ed i vincoli attribuiti alla costruzione ed all'allestimento di un determinato tipo di imbarcazione a vela che servono al fine di far competere tra loro le imbarcazioni simili o identiche

Clump

Parte inferiore della ruota di prora che forma un allungamento della stessa

Coffa

Piattaforma di svariati tipi posta sulle estremità degli alberi delle imbarcazioni a vela armate con vela latina o quadra, col tempo destinata agli usi più disparati come sostegno per gli alberi superiori o porto di vedetta, etc...

Comento/Chimento

Indica la linea in cui si unisce il fasciame dell'imbarcazione

Commando

Piccolo e fine cavo in canapa utilizzato per evitare sfilacciamenti di cavi vegetali legandone le estremità

Controfiocco/Contropicco/Controranda

Sulle imbarcazioni armate con randa aurica, ovvero quadra, è una vela di forma triangolare che viene collocata sopra la randa

Coperta

Ponte esterno scoperto della nave

Copertino

Ogni ponte parziale di scarsa estensione, posto sulle navi

Coronamento

 

- fanale o luce di navigazione di colore bianco

- bordo superiore della poppa dell'imbarcazione

Corpo morto

Peso collocato sul fondale, al quale solitamente viene ancorata una boa ed una cima utilizzata per meglio assicurare l'imbarcazione

Corrente

Parte definita attiva di una corda che tende ad annodarsi

Costa

Tratto di confine situato tra la terra ferma e l'acqua, in parte emerso ed in parte sommerso

Crest

Scudo in legno di piccole dimensione sul quale vengono riportate una fusione che rappresenta la nave, il nome della stessa ed il suo motto.

Crocetta

Telaio che sostiene e distanzia le sartie dall'albero dell'imbarcazione

Cuccetta

Letto o posto letto di una barca

Curva di Williamson

Indica la manovra per mezzo della quale un'imbarcazione prende la rotta opposta a quella che stava seguendo in precedenza rimanendo nelle stesse acque

D

Dabbasso

Sottocoperta

Dacron

Tessuto sintetico idrorepellente utilizzato sulle imbarcazioni da diporto, piuttosto che su quelle da regata, in quanto consente alle vele, grazie alle sue qualità, di mantenere una certa efficienza anche se bagnate

Dar fondo

Far scendere / calare l'ancora fino ad ancorarsi sul fondale

Declinazione magnetica

Angolo che va dal nord geografico a quello magnetico

Denti di cane

Crostacei di piccole dimensioni che vanno ad attaccarsi alla carena delle imbarcazioni inficiandone le prestazioni nautiche

Deriva (moto)

Movimento dell'imbarcazione causato dalle correnti

Deriva (scafo)

Parte fissa o mobile della carena di una barca utilizzata al fine di contrastare lo scarroccio della stessa quando mantiene l'andatura di bolina. Vengono inoltre chiamate derive le piccole imbarcazioni da diporto e sportive come i 470, 420, laser, etc..

Deviazione magnetica

Indica l'angolo che va dal nord magnetico al nord bussola

Diamante

- parte compresa tra le due marre dell'ancora posta al centro della stessa

- particolare sistema fatto con crocette e sartie con il compito di rendere l'albero più rigido sulle imbarcazioni che montano armi ¾

Dislocamento

Indica il peso a vuoto di una barca

Dormiente

Viene così definita la parte fissa di cavi o manovre

Draglia

Cavo in acciaio o corda che viene fatta passare tendendola tra i candelieri formando così la battagliola, ovvero una recinzione posta lungo il perimetro della scafo

Dritta

Guardando verso la prua indica il lato destro dell'imbarcazione

Dritto di poppa

- parte della struttura dello scafo che va a chiudere in direzione della poppa la chiglia dell'imbarcazione

- direzione anteriore dell'asse longitudinale

Dritto di prora

- parte della struttura dello scafo che va a chiudere in direzione della prora la chiglia dell'imbarcazione

- direzione posteriore dell'asse longitudinale

Drizza

Utilizzata per issare la vela, la drizza fa parte delle cosiddette manovre correnti. Ad ogni vela corrisponderà una drizza che prenderà il nome della vela stessa come ad esempio la 'drizza di randa'

Drizzista

Colui che è incaricato di manovrare tutte le drizze

Dromo

Indica ogni particolarità naturale o segnale artificiale rilevato sulla costa che serve durante la navigazione costiera soprattutto durante le ore di luce

Duglia

Spira che viene a formarsi dopo aver recuperato un cavo

Dyneema

Detta anche Spectra, è una fibra resistente che per le sue caratteristiche viene utilizzata per la realizzazione delle cime

E

Ecoscandaglio

Apparecchiatura di rilevamento delle profondità e dei profili dei fondali che utilizza ultrasuoni

Equipaggio

Tutti i componenti a bordo di una nave o imbarcazione

Entrobordo

Termine che indica qualsiasi cosa posta all'interno del perimetro dello scafo dell'imbarcazione

Entrofuoribordo

Termine che indica qualsiasi cosa posta in parte all'interno ed in parte all'esterno del perimetro dell'imbarcazione

F

Falchetta

Bordo laterale situato sulle estremità della coperta al fine di dare più stabilità in caso si camminasse sottovento sull'imbarcazione

Falla

Taglio o spaccatura che può venire a crearsi nello scafo e dalla quale potrebbe entrare acqua a bordo dell'imbarcazione

Fanali di via

Insieme di luci poste in poppa d'albero e lateralmente che servono durante la navigazione di notte

Fasciame

Insieme di materiale utilizzato per rivestire esternamente l'imbarcazione, saldamente collegato tra loro ed alla struttura di sostegno dello scafo

Femminella

Vengono cosi indicate tutte le ghiere portate dal dritto di poppa al fine di sostenere e fissare il timone. In generale sono degli anelli metallici che vengono utilizzati come agganci

Ferzo

Strisce di tela o tessuto di varie forme e misure, per lo più triangolari, che cucite insieme vanno a formare una vela

Fiamma

Speciale bandiera riportante i colori nazionali formata da una striscia triangolare sottile e lunga che viene fissata generalmente sull'estremità dell'albero maestro dell'imbarcazione

Figura di galleggiamento

Superficie dell'imbarcazione racchiusa dalla linea di galleggiamento

Filare

Far correre una catena o una cima senza lasciarle completamente ma esercitando su di esse una leggera tensione

Fiocco

Vele triangolari poste tra l'albero verticale prodiero e l'albero di bompresso o la prora

Fonda

Tratto di mare solitamente situato nei pressi di un porto o di una rada che si presta all'ancoraggio

Formaggetta

Pomo circolare e schiacciato che viene inserito sulla cima degli alberi delle imbarcazioni

Frenello

Indica ciascuna delle due cordicelle o cavi che legate ad entrambe le parti della barra del timone servono a far si che il timone stesso possa muoversi a destra o a sinistra

Fuoribordo

Indica tutto ciò che si trova al di fuori del bordo perimetrale dell'imbarcazione

Fuori tutto

Indica la lunghezza massima di un'imbarcazione

Fuso

Parte importante della struttura dell'ancora situato nel mezzo tra la cicala ed il diamante

Forza

Indica lo stato di agitazione del mare basandosi su una scala di valori prestabilita

G

Gaffa o Alighiero

Sorta di mezzo marinaio con la solo differenza di avere 2 ganci anziché 1

Galloccia

Pezzo in legno o metallo a forma di T simile ad una bitta, che viene utilizzato per assicurare le cime o per dare volta alle drizze per esempio

Garroccio

Ganci in materiale metallico o plastico che vengono fissati lungo la caduta prodiera delle vele per la loro inferitura

Gassa, Gassa d'amante

Tipo di nodo composto di un cappio non scorrevole

Gavitello

Galleggiante di piccole dimensioni in sughero o legno oppure una piccola cassa stagna vuota fatta in lamierino metallico o di plastica, per lo più a forma di doppio cono, al quale viene assicurata una cima o catena legata ad un'ancora o ad un qualsiasi peso posto sul fondale che ha lo scopo di segnalare un oggetto sommerso o un pericolo subacqueo e che può esser utilizzata anche come punto di ormeggio

Gavone

Spazi bassi estremi dello scafo lasciati liberi ed utilizzati per lo più per conservare attrezzature o dotazioni di bordo

Genoa

Tipo di vela, più propriamente di fiocco, di grande dimensione(120% o 130%) e di forma triangolare issata tra l'albero più a prua e l'estremità della prua stessa o del bompresso. Come conseguenza della sua estensione verso poppa può andare a sovrapporsi seppur parzialmente alla randa

Gennaker

Vela di prua di grandi dimensioni e con caratteristiche simili a quelle del genoa e dello spinnaker, che alzata in testa d'albero e murata all'estremità del bompresso consente all'imbarcazione di aumentare la velocità con andature al traverso o di lasco

Gerlo

Fine cavo utilizzato per stringere ed assicurare le vele

Ghinda

Indica il circuito completo della drizza del fiocco

Ghiotta

Recipiente posto attorno ad un macchinario al fine di raccogliere eventuali fuoriuscite di olio o grasso

Giardinetto

Indica i fianchi dello scafo posti all'estremità di poppa

Ginocchio

Parte dello scafo che serve a collegare il fondo dello stesso con le fiancate

Giri di bussola

Procedimento che serve a stabilire i valori delle deviazioni magnetiche della bussola

Girobussola

Bussola marina non magnetica che utilizza le proprietà dei moti giroscopici

Golfare

Qualunque anello in metallo fisso, solidamente fermato sullo scafo, con il compito per esempio di agganciarvi i paranchi o di fissare le bozze dei cavi di ormeggio o delle catene delle ancore

Gomena

Grossa fune o cima utilizzata per ancorare l'imbarcazione

Governare

Pilotare e manovrare una barca

Grafometro

Strumento costituito da un semicerchio graduato con il 0 corrispondente alla prora dell'imbarcazione che serve a effettuare il rilevamento polare di un punto scelto

Grasso

Indica la 'Pancia' della vela

Gran lasco

Andatura dell'imbarcazione che va dal lasco alla poppa piena

Gratile

Piccola fune o cavo di rinforzo che viene cucito intorno alle vele a sostegno dell'orlo

Grillo

Pezzo di ferro a forma di U con 2 fori dai quali viene fatto passare un perno a vite che lo chiude. Solitamente usato per collegare pezzi di catena

Grinder

Verricello posto ed utilizzato sulle imbarcazioni da competizione, da regata, di grosse dimensioni

Grippia

Cima assicurata al diamante dell'ancora che serve a facilitarne il recupero o per collegare un segnale galleggiante all'ancora sul fondale

Gru del capone

Tipo di gru che viene utilizzata per caponare le ancore

Guadagnare

Termine utilizzato quando un bersaglio rilevato dal radar dell'imbarcazione si discosta dalla rotta di collisione passando avanti

I

Incagliarsi

Quando una barca incastra la sua chiglia su fondali rocciosi, come ad esempio su scogli sommersi. Se il fondale è di tipo sabbioso viene definito 'arenarsi'

Imbando

Indica quanta cima occorrerà tirare al fine di metterla perfettamente in tensione

Imbarco

- il salire a bordo dell'imbarcazione di persone e/o merci

- lasso di tempo già passato o da trascorrere a bordo di un'imbarcazione da parte dei membri dell'equipaggio

Imbardata

Rotazione effettuata da un'imbarcazione attorno all'asse verticale

Imbozzarsi

Ormeggiare un'imbarcazione solidamente sia di poppa che di prua al fine di contrastare l'azione delle onde del vento e delle correnti ed utilizzando sia ancore che cime o funi ben assicurate

Imbrigliatura

Procedimento mediante il quale vengono rinforzati degli elementi dell'alberatura dell'imbarcazione, come ad esempio il bompresso o l'asta del fiocco, utilizzando 2 cavi posizionati quasi parallelamente già in tensione ma che vogliono esser tesati maggiormente

Imbroglio

Sistema di funi o cavi che servono a chiudere le vele

Imbroglio di penna

Fune o cavo utilizzato per serrare le vele in direzione del capo superiore

Imbroglio di sotto

Fune o cavo utilizzato per stringere la vela nella parte inferiore e innalzarla

Immersione

Indica l'altezza della parte immersa in acqua di un'imbarcazione considerando come punti di riferimento il pelo dell'acqua e la superficie inferiore della chiglia

Incappellare

Operazione di inserimento di una gassa sulla bitta

Inferire

Mettere in posizione le vele allacciandole allo strallo utilizzando degli inferitoi. Può riferirsi anche all'operazione di passaggio di una cima dentro uno o più bozzelli al fine di creare un paranco

Incatastata

Riferito ad ancora che si incastra sul fondale o alla vella di randa quando bloccata sull'albero maestro

Incattivati

Riferito a cime o funi aggrovigliate o incastrati che sono complicati da districare

Inferitura

Indica la parte della vela che va ad allacciarsi ai pennoni o allo strallo

Ingavonare,Ingavonarsi

Riferito ad imbarcazione che a seguito di una folata molto forte di vento o a causa di una manovra errata, si inclina verso il lato opposto alla direzione del vento fino a far superare il bordo della barca dall'acqua e riempirsi

Invasatura

Struttura generalmente in ferro che serve da sostegno alle imbarcazioni quando vengono tirate a secco

Inverinarsi

Riferito ai cavi che vengono avvolti nel verso errato andando a formare una spirale torcendo il cavo

Issare

Operazione di sollevamento di pesi a bordo tramite utilizzo di argani o paranchi. Riferito anche all'innalzamento delle vele sui propri alberi o pennoni

J

Jolly-boat

Battello di servizio

Jolly-roger

La classica bandiera dei pirati, con teschio bianco e 2 femori incrociati sotto posti su sfondo nero

K

Kevlar

Tipo di tessuto sintetico utilizzato nella fabbricazione di vele, soprattutto per le imbarcazioni da regata, grazie al suo carico di rottura elevato ed alla sua bassa densità

Krang

Indica la carcassa di una balena una volta privata del suo grasso

L

Lambda

Lettera greca utilizzata in navigazione per indicare la longitudine

Lande

Tipi di staffe che si trovano ben saldate alla coperta dell'imbarcazione e sulle quali vengono attestati stralli e sartie

Lascare

Termine che indica il lasciar scivolare, allentare una cima o fune

Lasco

tipo di andatura portante, sostenuta in acqua da un'imbarcazione, caratterizzata dall'angolo di circa 135° che si forma tra la direzione della barca e quella del vento

Latitudine

Angolo tra l’equatore ed il parallelo che passa per il punto preso in considerazione.

Legnuolo, Legnolo

Componente della fune

Linea di galleggiamento

Indica il punto di intersezione del piano di galleggiamento di un'imbarcazione con la superficie esterna dello scafo

Longitudine

Angolo tra il meridiano di Greenwich ed il meridiano che passa per il punto preso in considerazione

Losca

Foro praticato nella volta di poppa al fine di farvi passare l'asse del timone rendendolo manovrabile dall'interno dell'imbarcazione o dal ponte di coperta

Lossodromica

Indica una rotta che attraversa tagliandoli i meridiani mantenendo una angolazione costante

M

Madiere

Elemento essenziale delle ossature del fondo dello scafo composto dalla parte centrale della costola collegata direttamente alla chiglia

Maestro

Albero principale e più alto sulle imbarcazioni a vela

Maestro d'ascia

Esperto costruttore di imbarcazioni di modeste dimensioni

Maglia

Indica il singolo anello di una catena

Manica a vento

Grossa presa d'aria situata sulla coperta delle imbarcazioni al fine di agevolare l'areazione sottocoperta o bandiera cilindrica per la segnalazione di intensità e direzione del vento

Maniglione Kenter, Maglia Kenter

Falsa maglia composta di più pezzi che possono allacciarsi tra loro al fine di ricongiungere i due pezzi di una catena

Mano di terzaroli

Operazione atta alla riduzione della randa in caso di vento molto forte per conferire maggiore stabilità all'imbarcazione

Manovra

Insieme di cavi o catene ed i loro accessori, che si trovano sull'alberatura e sulle vele dell'imbarcazione

Marciapiede

Nelle imbarcazioni a vela indica il cavo posizionato sotto il pennone sul quale vengono poggiati i piedi al fine di issare o mollare le vele

Marea

Fenomeno di innalzamento ed abbassamento delle acque del mare dovuto alla forza gravitazionale esercitata dal sole e dalla luna sul mare

Marra

Parte terminale dell'ancora ingrossata ed a forma di lancia o punta di freccia che serve a fare presa sul fondale

Mascone

Indica la parte laterale dello scafo nei pressi della prua

Mastra

Foro o apertura che si trova in coperta dell'imbarcazione dalla quale viene fatto passare l'albero

Matafione

Piccola cima della randa con la funzione di raccogliere la vela quando ridotta

Match race

Tipo di competizione velica tra 2 imbarcazioni monotipo

Mayday

Termine utilizzato per richiedere aiuto immediato

Meda

Punti di riferimento artificiali che vengono utilizzati al fine di indicare per esempio delle secche o degli scogli che affiorano dall'acqua

Meolo

Piccolo cavo o corda morbida che, fatta passare nella guaina intorno alla vela, funge da rinforzo della stessa regolando la tensione

Meridione

Punto cardinale corrispondente al sud

Mezzana

Albero di poppa delle imbarcazioni a vela

Mezzanave

Indica la posizione di mezzo dell'imbarcazione sia lungo l'asse trasversale che quello longitudinale

Mezzomarinaro

Asta allungabile per lo più in alluminio o legno alla cui estremità viene posizionato un gancio, normalmente di materiale plastico, che serve per svariate operazioni, come accostarsi o distanziarsi dalla banchina piuttosto che per recuperare una cima in acqua o altri oggetti in acqua

Miglio nautico

Unità di misura delle distanze nautiche corrispondente a 1,8720 chilometri terrestri

Miràglio

Struttura in metallo dalla forme e grandezze varie che viene posto sulla parte alta delle boe al fine di renderle maggiormente visibili anche da lontano e sulla quale vengono riportate delle indicazioni

Mollare

Sciogliere un nodo o lasciare libera una cima o un cavo

Motore entrobordo

Motore marino posto all'interno dello scafo delle imbarcazioni

Motore entrofuoribordo

Motore marino montato a poppa delle imbarcazioni e posto in parte all'interno ed in parte all'esterno dello scafo

Motore fuoribordo

Motore marino montato sullo specchio di poppa posto interamente al di fuori dello scafo

MPS

(Multi-purpose Sail) tipo di vela simile al gennaker utilizzato spesso in crociera sulle imbarcazioni a vela grazie alla semplicità di manovra che consente

Mura

Lato dell'imbarcazione rispetto al vento o cavo o corda utilizzata per dare e mantenere una voluta angolazione alla vela. Esiste solo sulle vele quadre mentre sulle vele longitudinali trapezoidali o triangolari non è presente alcuna mura in quanto il lato sopravento della vela è fissato sempre all'albero dell'imbarcazione

Angolo di mura

Spigolo inferiore e posto sopravento della vela quadra ove viene fissato il cavo di mura

Lato di mura

Lato di imbarcazione rispetto alla direzione controvento

Mure a sinistra, mure a dritta

Termini usati per indicare la direzione dell'imbarcazione rispetto alla provenienza del vento

Murata

Corrisponde alla parte laterale del fianco delle imbarcazioni

N

Nadir

Il punto diametralmente opposto allo zenit

Nautofono

Segnalazione sonora usata in mare in caso di nebbia ed udibile anche a diverse miglia di distanza

Navata

Rappresenta la portata di carico da trasportare massima per le barche di modeste dimensioni

Navigatore

Membro dell'equipaggio addetto alla segnalazione al timoniere dell'imbarcazione di tutti i dati degli strumenti di bordo

Navigazione costiera

Tipo di navigazione effettuata mantenendo sempre a vista la costa

Navigazione da diporto

Tipo di navigazione effettuata per scopi ricreativi (come il charter) o sportivi (come regate) o non commerciali

Navigazione stimata

Determinazione del punto nave effettuata tenendo conto solo di fattori non oggettivi quali rotta, velocità di crociera e tempo trascorso

Nodo - 1

Misura di velocità equivalente ad 1 miglio nautico all'ora

Nodo - 2

Intreccio di più pezzi di corda, fune o cima che compiono una legatura. Tra i più comuni menzioniamo il nodo savoia, la gassa d'amante, il nodo parlato e via dicendo

O

Oblò

Finestrini posti esternamente lo scafo dell'imbarcazione ed a chiusura stagna

Occhio di cubìa

Situato nella parte prodiera dell'imbarcazione è un'apertura che serve a far scorrere la catena dell'ancora

Ombrinale

Apertura di varie dimensioni e forme che viene praticata sulle murate dell'imbarcazione al fine di favorire la fuoriuscita di acqua se in coperta. Viene comunemente provvista di una valvola di sicurezza (valvola di non ritorno)

Opera morta

Indica la parte di scafo situata sopra la linea di galleggiamento

Opera viva

Indica la parte di scafo situata sotto la linea di galleggiamento.

Onda

Spostamento sussultorio dell'acqua causato per esempio dai venti o dalle maree

Ordinata

Tutte le costole facenti parte la struttura portante dello scafo e danno forma alla sagoma dell'imbarcazione

Ormeggiare

L'insieme delle operazioni effettuate per assicurare l'imbarcazione alla banchina o al corpo morto o ad una boa per esempio

Orzare

Indirizzare la prua dell'imbarcazione verso il vento in maniera tale da diminuire l'angolo formato tra la direzione del moto e quella del vento

Osteriggio

Copertura a finestra posta solitamente sulle aperture dell'imbarcazione o sui ponti scoperti

P

Pagliolo

Pavimentazione composta di tavole di legno o lamiere amovibili che ricopre l'interno dell'imbarcazione

Pala del timone

Indica la parte poppiera del timone

Pappafico

Tipo di vela minore posta tra l'albero maestro ed il trinchetto denomnata anche vela di straglio

Parabordo

Oggetto sferico o cilindrico per lo più di materiale plastico o elastico apposto sui fianchi dell'imbarcazione ed a poppa al fine di attutire eventuali urti della stessa sulla banchina o con altre imbarcazioni. Vengono utilizzati per lo più in fase di ormeggio in banchina

Paramare

Specie di cordolo posto lateralmente al pozzetto al fine di impedire il passaggio d'acqua al suo interno

Paramezzale

Travi disposte longitudinalmente sul fondo della nave, sulla chiglia o ai suoi lati collegate ai madieri che servono a garantire maggiore resistenza longitudinale dell'imbarcazione

Paranco

Il paranco semplice è formato di 2 bozzelli, fisso e mobile, che servono a tirare una cima o fune con minore sforzo

Paraonde, paraspruzzi

Struttura che si trova sulla coperta dell'imbarcazione e serve a evitare che l'acqua delle onde possa giungere fino al pozzetto

Paratia

Elemento di lamiera rinforzata posta nella struttura degli scafi in maniera verticale/trasversale e divide l'imbarcazione longitudinalmente. Esistono diversi tipi di paratie, tra le più importanti quella di collisione o le paratie stagne longitudinali

Passerella

Resistente tavola leggera di svariato materiale, che funge da ponte tra la banchina e l'imbarcazione

Passo d'uomo

Apertura praticata sulla paratia o passa mano posizionato sulla coperta al punto di poter garantire il ad una persona di attraversarla

Pastecca

Tipo di bozzello con un'apertura laterale al quale è applicato un gancio mobile che favorisce l'inserimento rapido di una fune o cima

Paterazzo

Cavo fisso o cima che collega la sommità dell'albero alla coperta a poppa dell'imbarcazione e serve a sostenere l'albero o a regolarlo

Patta

Parte estrema delle marre dell'ancora

Penna

Parte più alta della vela alla quale viene attaccata la drizza utilizzata per issare la vela stessa

Pescaggio

Indica l'estensione verso il basso dell'imbarcazione, la misurazione della parte immersa dello scafo

Pezzi di rispetto

Insieme dei pezzi di ricambio tenuti a bordo dell'imbarcazione

Picchettare

Operazione di scrostamento della vernice vecchia o della ruggine

Picco

Nelle barche armate con vela trapezoidale è l'asta che si estende per agganciare la penna della vela

Plancia

La parte dell'imbarcazione dalla quale è possibile manovrare e dirigere la navigazione, più comunemente definito ponte di comando

Poggiare

Tipo di manovra delle imbarcazioni a vela effettuata appoggiando l'imbarcazione al vento consentendo alla prua di discostarsi dalla direzione del vento stesso

Ponte di comando

La parte dell'imbarcazione dalla quale è possibile manovrare e dirigere la navigazione, detta anche plancia

Pontile

Struttura fissa o mobile utilizzata per consentire le operazioni di attracco delle imbarcazioni

Poppa

La parte posteriore dell'imbarcazione

Poppavia

Viene cosi indicata la direzione che va verso la poppa dell'imbarcazione

Portata

Massimo carico che può ospitare un'imbarcazione

Portolano

Libro nel quale vengono riportate tutte le informazioni utili relative ai porti ed alle coste, dai numeri telefonici alle caratteristiche dei fondali dei porti

Pozzetto

Parte esterna dell'imbarcazione posta a poppa solitamente

Presa a mare

Apertura fornita di valvole di sicurezza apposta sulla carena dell'imbarcazione dalla quale viene aspirata l'acqua di mare

Prodiere

Addetto dell'equipaggio alla manovra delle vele

Prora,Prua

La parte anteriore dell'imbarcazione

Proravia, Pruavia

Viene cosi indicata la direzione che va verso la prora / prua dell'imbarcazione

Prove a mare

Insieme di test effettuati sulle imbarcazioni appena costruite per accertare la corrispondenza tra le caratteristiche di costruzione e quelle effettive. Ad esempio stabilità e velocità

Pulpito

Elemento della battagliola composto di tubolari che formano una recinzione, sia a poppa che a prua

Puntello

Piccola trave verticale che serve a rinforzare i ponti sulle imbarcazioni

Punto di mura

Vertice del punto più basso e a prua della vela utilizzato per attaccarla all'imbarcazione. Per quanto riguarda le vele più comuni avremo il punto di mura del randa posto alla base della trozza o per esempio per lo spinnaker si troverà all'estremità del tangone

Punto Nave

Determinare il punto nave significa individuare la posizione in mare di un'imbarcazione

Q

Q.

Bandiera rettangolare da segnali gialla

Quadra

Tipo di Vela di forma quadrangolare che viene inserita nei pennoni

Quadrello

Pezzo in tela che serve da rinforzo alle punte ed alle bugne delle vele e viene cucito in loro corrispondenza

R

Rada

Parte della costa non particolarmente esposta ai venti ed in acque calme e sicure ove è possibile ormeggiarsi senza pericoli

Radancia, redancia

Anello di protezione delle asole dei cavi

Radar

Apparecchiatura che utilizza le onde radio per segnalare, ad esempio, la posizione di altre imbarcazioni o della costa

Radazza, redazza

Scopa utilizzata per la pulizia dei ponti delle imbarcazioni

Randa

Tipo di vela esattamente triangolare che viene agganciata all'albero e lungo la base del boma

Refolo

Ventata, colpo di vento

Regata

Competizione, gara tra imbarcazioni a vela

Ridossato

Posizionarsi in maniera tale da trovare riparo dal mare mosso o dal vento

Rifiuto

Effetto impresso da una imbarcazione od un ostacolo posto sopravento che fa cambiare la direzione del vento o lo riduce

Risacca

Movimento di ritorno delle onde generato dal mare grosso quando esse si infrangono contro un ostacolo, come un frangiflutti o una banchina ad esempio

Riflettore radar

Oggetto metallico che incrementa la rilevabilità radar

Ritenuta del boma

Tipo di manovra atta a mantenere bassa l'estremità del boma che va verso la poppa

Rizza

Resistente cavo o fune utilizzata per assicurare gli oggetti mobili a bordo

Rollìo

Tipo di movimento oscillatorio che compie l'imbarcazione attorno al suo asse longitudinale andando a inclinarsi di lato, sia a dritta che a sinistra

Rosa dei venti

Tipica figura sulla quale vengono riportati i punti cardinali e tutte le direzioni, come sud-est, nord-nord-ovest, ed i nomi

Rotta

Direzione impressa all'imbarcazione per giungere alla destinazione prestabilita

Ruota del timone

Organo con il quale si governa e direziona il timone

S

Sagola

Piccola cima

Salpancore

Argano o verricello utilizzato per salpare l'ancora

Salpare

- avviarsi in mare partendo dalla terra

- riferito all'ancora indica l'operazione di recupero a bordo della stessa

Sartia

Cavo di rinforzo per l'albero dell'imbarcazione utile ad impedirne la rottura o l'eccessivo piegamento. Viene posto in tensione lateralmente tra la barca e uno dei suoi alberi,all'estremità ed anche a metà altezza

Sartiame

Indica l'insieme degli stralli e delle sartie, ovvero tutte le manovre fisse che sorreggono l'alberatura dell'imbarcazione

Scadere

- movimento impresso all'imbarcazione dallo scarroccio o dalla deriva che la fa muovere verso una direzione diversa dalla prora

- riferito ad un oggetto rilevato sul radar ne indica l'allontanamento dalla rotta di collisione

Scalandrone

Passerella di grosse dimensioni utilizzata nelle navi per facilitare le operazioni di imbarco e sbarco

Scalmo

Insieme dei pezzi che formano le coste delle imbarcazioni

Scalo

Grosso piano inclinato sul quale si procede alla costruzione dell'imbarcazione

Scandaglio

Strumento che serve a rilevare la conformazione del fondale e la sua profondità

Scarroccio

Spostamento trasversale di un'imbarcazione che segue una determinata rotta, dovuto all'azione del vento

Scassa

- alloggiamento del piede dell'albero dell'imbarcazione sulla sua struttura

- buco dal quale viene fatto passare l'albero verso l'interno dell'imbarcazione

Scopamare

Tipo di vela utilizzata sulle imbarcazioni armate con vele quadre

Scostare

Spostare, allontanare l'imbarcazione dalla banchina o dal molo

Scotta

Importante tipo di cima utilizzata per la regolazione delle vele

Scuffiare

Capovolgimento in acqua delle barche a vela

Segnalamenti marittimi

Indica l'insieme di tutti i segnali, come boe o fari, utilizzati sia a terra che in mare per regolare e facilitare la navigazione

Segnavento

Strumento posto generalmente in testa all'albero che serve a segnalare la direzione del vento

Sentina

Parte posta più al di sotto di un'imbarcazione nella quale vengono fatte defluire tutte le acque libere che possono trovarsi all'interno della barca

Serie di Troub

Metodo di determinazione del punto nave che sfrutta i rilevamenti polari

Sessola, sassola

Arnese a forma di piccola pala utilizzato per togliere l'acqua entrata in barca

Settore di visibilità

Viene così definita la parte dell'orizzonte che viene illuminata da fari o fanali a mare

Sferire

Sfilare le vele

Sgottare

Levare dall'imbarcazione l'acqua entrata

Skipper

Addetto al comando di un'imbarcazione di medie piccole dimensioni

Solcometro

Attrezzatura di rilevamento della velocità delle imbarcazioni

Sonar

Apparecchio elettronico usato per il rilevamento della profondità dei fondali che si trovano al di sotto dello scafo

Sopravvento

Indica il lato di provenienza del vento

Sottovento

Indica il lato opposto alla provenienza del vento

Specchio di poppa

Parte posta all'esterno e centralmente in corrispondenza della poppa dell'imbarcazione

Spedare l'ancora

Staccare l'ancora che ha presa sul fondale prima di iniziare a salparla

Spinnaker

Tipo di vela ausiliaria montata sulle imbarcazioni a vela da regata e da crociera fatta di dacron molto leggero ed adatto soprattutto alle andature portanti

Spring

Tipo di cavo o fune di ormeggio che si estende dalla prua dell'imbarcazione alla poppa in direzione della banchina oppure può estendersi dalla poppa della barca fino a prua in direzione sempre della banchina, che serve ad assicurare l'imbarcazione quando si ormeggia lateralmente

Stagno

Si dice di materiale od oggetti che non consentono il passaggio dell'acqua

Staysail

Tipo di vela che viene montata tra la randa ed il gennaker

Stazza

Indica il totale del volume di tutti gli spazi chiusi di un'imbarcazione o il regolamento delle misure delle imbarcazioni partecipanti ad una regata

Stick

Prolunga della barra del timone

Stiva

Locale interno delle barche adibito allo stoccaggio di generi alimentari e non

Strallare

Operazione di avvicinamento del tangone sul quale è montato lo spinnaker in direzione dello strallo di prua, tirando a sé, cazzando, la scotta sopravento

Strallo

Tipo di cavo posto sulla parte anteriore tra albero e imbarcazione

Strambare, strambata

Cambio di mura, volontario. Avviene durante le andature di poppa quando le mure dell'imbarcazione subiscono un cambio di forte intensità ed improvviso

Straorzare

Indica il perdere controllo improvviso di un'imbarcazione a vela a causa di venti molto forti

Strozzascotte

Insieme degli attrezzi presenti a bordo ed utilizzati per fermare le scotte

Svignare l'ancora

Altro modo di definire il termine 'salpare l'ancora'

T

Tagliamare

Viene così definita la parte della prora dell'imbarcazione che procedendo in avanti taglia l'acqua

Tambuccio

Tipo di protezione utilizzata sulle aperture della coperta dell'imbarcazione

Tangone

Asta fissata all'albero di prua delle imbarcazioni a vela che serve a tenere fuoribordo e mantenere aperta, garantendo una resa migliore al vento, le vele prodiere come ad esempio il fiocco o lo spinnaker

Tartaruga

Indica una sorta di contenitore nel quale viene raccolto e conservato lo spinnaker

Tender

Barca di piccole dimensioni, solitamente un gommone, che viene utilizzata sulle imbarcazioni per raggiungere la riva o spostarsi in mare quando la barca non è ormeggiata in banchina

Tenitore

Termine riferito ai fondali che consentono all'ancora di fare buona presa

Terzaroli

Indica le parti della randa che possono essere sottratte all'azione del vento

Terzarolo

Indica un tipo di legatura di una vela al fine di diminuire la superficie esposta della stessa vela al vento in caso di vento in aumento

Tesare

Tendere

Tientibene

Tipo di passamano

Timone

Principale organo dell'imbarcazione che serve a manovrare l'imbarcazione, solitamente è una barra oppure una ruota

Timoniere

Membro dell'equipaggio che si occupa di manovrare il timone

Torello

Indica il primo strato di fasciame che viene posto dopo la chiglia dell'imbarcazione o la lamiera di chiglia

Tormentina

Piccolo fiocco fatto di tessuto più pesante utilizzato in caso di emergenza con vento molto forte

Traversino

Indica sia un tipo di cavo d'ormeggio utilizzato in banchina che una manovra particolare eseguita in fase di recupero dell'ancora

Trefolo

Parte di base delle funi o cime o zona con poco vento

Tribordo

Indica la parte a destra dell'imbarcazione guardando verso la prua

Trimarano

Tipo di imbarcazione composta da 3 scafi che sono attaccati tra di loro

Trincarino

Rinforzo dei bagli posto sulle sue estremità in maniera longitudinale che unisce la fiancata dell'imbarcazione alla coperta

Trinchettina

Vela simile ad un piccolo fiocco utilizzata in caso di condizioni di vento molto forte o in caso di andature portanti

Trinchetto

Sulle imbarcazioni a vela con più di un albero indica quello posto a prora

Trozza

E' il punto in cui si attaccano boma o pennone all'albero dell'imbarcazione. Tale punto può essere sia mobile che fisso

Tuga

Indica il tipo di sovrastruttura dei ponti delle imbarcazioni che non hanno un'estensione pari all'intera larghezza dell'imbarcazione stessa

V

Vang

Carica basso del boma solitamente idraulico o fatto con un paranco

Varare,Varo

Rimettere un'imbarcazione in mare, dopo la sua costruzione o manutenzione, per mezzo di scivoli appositi o gru

Vela

Tela fatta di materiale sintetico performante adatta ad imprimere velocità alle imbarcazioni sfruttando la forza del vento. Esistono vele di vario tipo, in base all'utilizzo che se ne fa o in base alle caratteristiche tecniche, tra le quali citiamo:

Vela aurica, come randa e controranda

Vele basse, come quelle di maestra di trinchetto e di mezzana

Vela bermudiana, utilizzata sulle golette di un temporaneo

Vele bianche, utilizzate quando si risale il vento

Vela quadra, di forma quadrangolare

Vela latina, di forma triangolare

Velaccino

Tipo di vela montata sull'albero di trinchetto sulle imbarcazioni che sono armate con vele quadre

Velatura

Indica l'insieme di tutte le vele presenti su di un'imbarcazione

Vento apparente

Definisce la direzione del vento che viene a formarsi considerando sia il vento reale che quello che viene a formarsi grazie all'avanzamento dell'imbarcazione

Vento in fil di ruota

Direzione del vento in poppa piena

Verricello

Chiamato anche winch, è un piccolo argano che può essere sia manuale che motorizzato, utilizzato per tendere le manovre correnti,cime, funi, ….

Virare

Far girare, voltare l'imbarcazione, cambiando le mura facendo passare la prua dalla direzione del vento

W

Winch

Altro nome per definire il verricello

Z

Zavorra

Al fine di abbassare il baricentro dell'imbarcazione e conferire più stabilità, la zavorra consiste in peso aggiuntivo di svariata natura posto in barca

Zenit

Opposto al Nadir, indica il punto in cielo che si trova in un dato momento al di sopra, verticalmente, di un'osservatore