ITHACA TO ZAKYNTHOS

ITACA A ZANTE

Itaca è universalmente nota per essere stata, secondo la leggenda, la patria dell'eroe leggendario Ulisse e per essere teatro dell'Odissea, il celeberrimo poema di Omero di cui potrebbe essere la patria.

Tuttavia, fin dall'antichità si è notata incoerenza tra la descrizione dell'isola nel poema e l'Itaca visibile.

In particolare, due aspetti della descrizione rappresentano le più grandi incongruenze. In primo luogo, l'antica Itaca è descritta come un'isola piana, invece l'odierna è un'isola montuosa. Poi è descritta come "la più inoltrata nel mare, diretta verso il tramonto”, invece nell'arcipelago delle Isole del Mar Ionio Cefalonia è l'isola più occidentale.

I paesini che meritano di essere visitati sono Frikes e Kioni a nord est con le loro splendide insenature e porticcioli.

Il capoluogo con la sua grande baia è Vathì, con la chiesetta all'entrata e lo splendido paesino. Meritano inoltre una sosta l'isolotto di ligia a sudest o le splendide spiagge bianche a nord di Itaka.

Zante terra natale di Ugo Foscolo "Fior di Levante" per i veneziani è famosa per il suo mare pulito e cristallino la spiaggia del relitto o meglio del Navagio e le grotte blu caves, grotte di Keri, la grotta sulfurea di Marathia ne sono alcuni esempi.

Le spiagge hanno sabbia fine e dorata, l'acqua è calda ed ospitale soprattutto a Gerakas e Laganas, qui infatti vanno a nidificare le tartarughe caretta caretta di fronte al ponte con l’isola di Cameo nella turtle bay.

Meritano di essere visitati infine la Cattedrale di San Dionisio, il Monastero della Vergine Skopiotissas sulla cima del monte Skopos, il faro di Kerì, Argasi, capo Marathia, porto Vromi, Tsilive,Volímes, Xingia, Agios Sostis, il porto Limionas, Dafni e l’isola di Marathonissi vista da Lithakia.